I giochi d’azzardo online dispoinibili in irlanda

mercoledì , 24, luglio 2013 Commenti disabilitati

L’Irlanda ha deciso di disciplinare il poker in Internet e con una probabilità potrebbe essere uno dei futuri paesi ad aderire finalmente al mercato unico a livello europeo e forse anche alla liquidità condivisa, un processo sempre più concreto che coinvolge al momento Italia, Francia, Spagna e probabilmente anche Portogallo. È stato il ministro della giustizia irlandese ad annunciare il nuovissimo “Gambling Control Bill 2013.”  Il ministro Alan Shatter è stato chiaro sulle intenzioni del governo irlandese che ovviamente sono quelle di seguire in modo dettagliato la normativa che è stata creata dalla Gran Bretagna e che  sembra funzionare al meglio. Dopo tanti anni di liberismo eccessivo a livello di gioco in rete, tutti i siti potranno operare solo dopo che sarà stata rilasciata una licenza statale.La legge in particolare sarà riferita alla regolamentazione del poker, ma non solo, visto che si parlerà anche di scommesse (nelle quali l’aliquota fiscale è definita all’1% sulle scommesse singole ed invece del 15% rispetto ai margini parlando di betting exchange). I cambiamenti toccheranno anche il bingo ed anche il casinò on-line. L’Irlanda sarà così uno dei primi paesi che disciplinerà il gioco dal vivo al di fuori dei casinò. Verranno aperte addirittura 40 differenti sale terrestri con un minimo di 15 tavoli presenti e con grande probabilità l’esempio irlandese potrebbe essere seguito nel breve termine anche dall’Italia. Sono in molti gli appassioanti di poker che sperano in questa dinamica.