Novità in arrivo per il gioco d’azzardo di bplus

martedì , 27, agosto 2013 Commenti disabilitati

Il mercato sul territorio del nostro Paese che si occupa del gioco d’azzardo è senza dubbio quello più rigoroso e costellato da regolamentazioni e normative particolari. Trovare, quindi, imprenditori disposti ad intervenire con acquisti attinenti il settore è difficile e quando se ne trova uno “importante” crediamo non si debba lasciare scappare “l’intenzione”. E’ il caso di BPLUS che è nel mirino di Eaton Gate che sta valutando la possibilità di entrare nel mercato italiano: sembra ci sia già pronta una “pingue offerta”  di mezzo miliardo per il pacchetto intero e 240 milioni che rappresenta il 30% della penale che BPLUS è stata “condannata” a versare dalla Corte dei Conti per il mancato collegamento delle proprie slot machine alla rete dei Monopoli. Riteniamo sia un’offerta che BPLUS valuterà con estrema attenzione anche perchè Eaton Gate, a mezzo di Scott Lanphere -managing director- ha sottolineato l’intenzione di entrare prepotentemente sul mercato italiano delle slot, delle scommesse di gioco e con “pesanti investimenti” anche in altri segmenti di gioco: la volontà quindi c’è di investire in un’azienda italiana e sul nostro mercato e di questi tempi non è certamente una cosa consueta, quindi perchè non approfondire? Ovviamente, sono da tenere presente le recenti vicissitudini di BPLUS e l’enorme multa, circa 800 milioni, a cui è stata sottoposta da parte della Corte dei Conti: la proposta quindi di Eaton Gate è “valutabile” ma siamo sicuri che il gruppo BPLUS ha ben presente il proprio avvenire e valuterà con estrema attenzione la proposta e sopratutto quello che potrà trarre da questa operazione, quattrini a parte naturalmente!